Curiosità

Fisioterapia O Chinesiologia?


Facciamo un pò di chiarezza con questi due termini che spesso vengono confusi.

La fisioterapia viene utilizzata su prescrizione medica, in associazione o conseguentemente alla terapia medico-farmacologica. Utilizza manipolazioni passive con l'aiuto di terapie strumentali come ad esempio la Tecar.
Questo tipo di percorso è perciò utile in fase acuta o post-traumatica, per permettere al soggetto di recuperare la funzionalità osteo-articolare.
Inoltre si occupa della riabilitazione motoria in soggetti con patologie legate al sistema nervoso.
Il fisoterapista intraprende un percorso accademico di tre anni conseguendo una laurea.

La chinesiologia è quella disciplina che si occupa di tutto ciò che è movimento attivo. Dopo un percorso medico, farmacologico e fisioterapico è fondamentale che la persona mantenga i risultati ottenuti con dell'attività fisica. Spesso con la fisioterapia si ottengono risultati sufficienti per la vita di relazione. Affinchè si possa terminare il processo di recupero motorio è necessario svolgere un ulteriore step, svolgendo dell'attività fisica specifica. In questo modo i risultati ottenuti con le terapie vengono mantenuti e stabilizzati nel tempo, riducendo il rischio di ricadute.
Inoltre il chinesiologo si occupa di prevenire patologie dell'apparato locomotore.
Il chinesiologo intraprende un percorso accademico di tre anni conseguendo una laurea, con la possibilità di scegliere un percorso magistrale specializzandosi in attività fisica adattata o in scienze e tecniche dello sport e dell'allenamento.

E', perciò, fondamentale la collaborazione tra Medico di base, Ortopedico, Fisiatra, Fisioterapista e Chinesiologo, per permettere un completo recupero della patologia.